84

Con l’arrivo del nuovo metodo di pagamento tramite smartphone “Google Pay”, Google ha deciso di aumentare la sicurezza nelle transizioni di pagamento escludendo gli Smartphone Rootati o che hanno apportato delle modifiche al sistema. Jason Clinton dice che bisogna garantire la massima sicurezza trattandosi di soldi veri.

Quando si installa Android Pay, entra in funzione un test di compatibilità utilizzando l’API “SafetyNet”. Se il dispositivo è rootato o modificato, automaticamente l’applicazione non funzionerà.

Questa decisione è stata rafforzata anche con la collaborazione di maggiori istituti di credito.Android-pay

Per il momento questo servizio è presente solo negli Stati Uniti ma si estenderà pure in Italia.