I giocatori di World of Warcraft (e altri giochi Blizzard) forse sanno già di cosa sto per parlare, per tutti gli altri basta cliccare sul "read more" 😀

La Blizzard (casa produttrice di giochi come World of Warcraft, Diablo e Starcarft) ha un sistema di tutela dell'utente molto elaborato; da qualche anno, alle solite credenziali user/password, si è aggiunto un ulteriore livello di verifica con un cosiddetto autenthicator, anche chiamato (da me) "cazzillo sparanumeri"


Il concetto alla base di questi autenthicator (sono gli stessi oggetti che alcune banche distribuiscono per accedere ai conti online) è che, essendo collegati al nostro account, generano una password composti da una serie di numeri secondo algoritmi segreti


ecco qui uno screenshot dell'applicazione mentre ci dà il numero generato:



come vedete l'uso rasenta la stupidità, potrebbe esserci qualche difficoltà al primo avvio per collegare l'autenthicator al nostro account battle.net, ma poi non dovremo far altro che tappare sull'icona e inserire la sfilza di numeri quando il gioco ce lo chiederà

Una sola puntualizzazione: su sistemi "rootati" il programma, ad ogni avvio, ci avverte pedantemente che sta girando su un sistema rootato e che potrebbero esserci problemi di sicurezza (leggi: furto dell'account), io me ne sono sempre fregato… 🙂


Mi resta solo da darvi il link diretto per l'applicazione, e il solito incoraggiamento: "FOR THE HORDE"

p.s.

server Hakkar/EU, main Aretùsa (Hunter BM), ci vediamo là

"zio" EvanMac