Google ha reso noto, solo dopo pochi giorni dall’evento che si è tenuto il quattro ottobre a San Francisco, che i due dispositivi di casa, avranno delle funzioni che lo porteranno ad essere di netto superiori alla prima generazione targata con il nome di Pixel, anch’essi nati con la collaborazione con la casa taiwanese HTC. Google Pixel 2dispone di un Google Assistant più intelligente, ma anche di una fotocamera migliore rispetto ai suoi predecessori.



L’aggiornamento maggiore di questo nuovo telefono, è il passaggio al Qualcomm Snapdragon 835 dallo Snapdragon 821 dello scorso anno. Lo Snapdragon 835 non solo è più veloce, ma offre anche una maggiore efficienza e un’ottimizzazione della batteria, grazie ad un processore a 10 nm ed è perciò il 27% più veloce rispetto alla vecchia generazione, inoltre poco energivoro, consumando il 40% in meno di energia. Questo processore inoltre supporta la nuova versione Bluetooth, una rete LTE più veloce, un’uscita multimediale ed uno schermo nettamente migliorato. Inoltre grazie a questo Snapdragon 835 sarà possibile utilizzare gli adesivi per la realtà aumentata (AR). Attraverso Lens, l’app per la realtà aumentata, si potranno ritrovare dalle immagini siti o monumenti storici, rimandarci a wikipedia per avere maggiori informazioni, trovare luoghi e siti ed i titoli ed i testi delle canzoni, come fa già Shazam.



La modalità ritratto è una nuova modalità di scatto che quest’anno Google Pixel 2 ha abbracciato in un modo nuovo ed intelligente. A differenza della maggior parte dei telefoni competitor come Galaxy Note8 e Apple iPhone X, che raggiungono l’effetto bokeh con le doppie lenti, Google ha tirato fuori questo effetto con l’ausilio di una sola lente e qualche software che sfrutta un’elaborazione dietro la scena. Questo ritocco agisce a livello software, ricreando una mappa di profondità con le distanze ben calcolate, perciò meno impressionante del bokeh che si ha con note8 e iPhone X. Nel totale, secondo il sito benchmark dxomark.com, il telefono possiede un valore di 98 punti, con una qualità molto alta, quasi 9 punti rispetto alla scorsa versione del telefono. Per quanto riguarda la luminosità, il Google Pixel 2 offre ottimi dettagli, ottimi rendimenti a colori e una gamma dinamica molto impressionante, rendendola una grande fotocamera per catturare scene di alto contrasto. I particolari sono conservati in entrambe le aree luminose ed in ombra, con livelli di rumore ben controllati. In condizioni di luce più basse, la fotocamera Pixel 2 fa un ottimo lavoro, mantenendo dettagli precisi, anche se a costo di un maggiore rumore di luminanza. In termini di portata dinamica e di autofocus, il Pixel 2 è molto buono anche in condizioni di scarsa luminosità.



Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche del nuovo Google Pixel 2, questo telefono ha dimensioni 145,70×69,70×7,80 millimetri, per un peso totale di 143 grammi. Per ciò che riguarda i materiali, esso presenta una scocca in alluminio con rivestimento ibrido. Sulla parte frontale presenta un vetro di forma curva che sui lati si armonizza con il frame metallico in alluminio e lavorato sulla parte posteriore in modo da far notare due colorazioni, con una sezione in vetro, che ospita il comparto fotocamera e quella inferiore in alluminio dove è posto il lettore di impronte biometrico, come già accennato, molto veloce. Il telefono monta un pannello display in vetro, con curvatura 2.5D OLED e Corning Gorilla Glass di quinta generazione, con una risoluzione FHD 1080p (1920 x 1080 pixel) da 5.0 pollici, con la tecnologia always-on, che ci mostra orologio, data e varie notifiche di email e messaggi di testo, oltre a poter riconoscere una canzone che viene riprodotta attorno anche in assenza di connessione internet, grazie ad un database interno.



Come si può vedere esteriormente, il design di Pixel 2 e Pixel 2 XL, non sembrano troppo lontani dai loro predecessori soprattutto la parte della back cover. Il telefono possiede un telaio in alluminio, con un pannello in vetro sulla parte alta del dispositivo, più corto e che non va a coprire il sensore delle impronte digitali come con i telefoni dello scorso anno. Si ingrandisce anche il sensore della fotocamera sul retro che è più grande. A parte queste piccole differenze la parte posteriore del telefono resta simile ai pixel originali, con il logo “G” messo sul fondo posteriore, mentre i pulsanti di accensione colorato e del volume sono collocati sul lato destro. Google afferma inoltre che il sensore di impronte digitali montato sui nuovi Pixel sul retro, si sblocca più velocemente di qualsiasi altro smartphone. Sarà certificato IP67 resistente perciò a polvere e all’acqua, perciò potrà essere portato in spiaggia o sotto la pioggia. Sono da notare inoltre i bordi curvi attivi dello schermo, ovvero Active Edge, che con delle varie gesture, sono in grado di interagire con le funzionalità dello smartphone, esercitando una pressione sui bordi del terminale.



Altra caratteristica che abbraccia il design del nuovo pixel 2, è la mancanza del jack per le cuffie, come per la maggior parte dei nuovi device in commercio, che comporta l’utilizzo di cuffie di tipo wireless o l’uso di cuffie con adattatore per la presa USB tipo-C. Inoltre sarà presente in maniera costante il nuovo Google Assistant, con una vasta gamma di funzioni vocali, inoltre si potrà attivare con la pressione dei bordi dello schermo. La memoria del telefono è limitata alla sola memoria interna che va dai 64 ai 128 GB. Per superare tale limite la stessa Google ha posto che l’archiviazione attraverso Google Drive sia illimitata fino al 15 gennaio 2021 e ci sia successivamente un’archiviazione di alta qualità illimitata per le foto che sono scattate con Pixel.



Per quanto riguarda la disponibilità ed i prezzi in Italia, non è stata definita nessuna data ne è presente sul Google Store, facendo credere che sarà presente solo la versione XL. I prezzi internazionali variano dai 649 dollari per la versione da 64 GB e i 749 dollari per la versione da 128 GB. Le colorazioni presenti saranno nero, bianco e Kinda blue. Restiamo in attesa di notizie sulla possibile commercializzazione anche in Italia e rimaniamo aggiornati su questo telefono per fornirvi nuove informazioni.



[box]

Dimensioni | 145,70×69,70×7,8 0mm

Peso | 143 grammi

Display | OLED da 5.0 pollici

Risoluzione | FHD, 1920 x 1080 pixel

Sistema Operativo | Android 8.0.0, Oreo

Processore | Qualcomm Snapdragon 835 octa-core da 2,35 Ghz + 1,9 Ghz a 64 bit Adreno 540

RAM | 4 GB

Fotocamera | 12.2 + 8 megapixel

Memoria interna | 64/128 GB

Batteria | 2700 mAh

[/box]

fonti | 1 | 2 |