Vi si è rotta la webcam, non avete ancora trovato il tempo di comprarne una nuova e dovete realizzare una videochat con urgenza? Se avete uno smartphone Android, potete ovviare a questo problema utilizzando il vostro fido telefono come webcam.

Proprio così, con la guida per Android di oggi vedremo come usare uno smartphone Android come webcam su Windows. La procedura è semplice, rapida e prevede l’utilizzo di soli strumenti gratuiti. Basta seguire i passi illustrati qui sotto.

Scaricare ed installare l’applicazione gratuita USB Webcam sul proprio smartphone Android

Accertarsi di aver installato i driver del proprio smartphone Android sul PC, altrimenti cercarli sul sito dell’azienda produttrice del telefono (o su Google) e scaricarli;

Scaricare ed installare il client desktop di USB Webcam (Download | Mirror);

Collegare lo smartphone Android al computer usando il cavo USB in dotazione col telefono e attendere che il PC riconosca il dispositivo (se è la prima volta che si effettua il collegamento);

Avviare il client desktop di USB Webcam tramite il collegamento presente nel menu “Start > Tutti i programmi” di Windows. Non chiudere la finestra del prompt dei comandi che si apre;

Avviare la app di USB Webcam sullo smartphone;

Avviare il programma con cui si desidera usare lo smartphone/webcam (es. Windows Live Messenger, Skype, ecc.) e impostare GWebcamVideo come webcam da utilizzare;

Effettuare normalmente la propria videochat su Skype o Messenger tenendo la fotocamera dello smartphone rivolta verso di sé.

Abbiamo testato con successo la procedura utilizzando un Galaxy Next/Mini con Android 2.3 e un notebook con Windows 7 Home Premium, ma il tutto dovrebbe funzionare anche su versioni precedenti di Windows e Android. La qualità delle videochiamate fatte con questo metodo ovviamente non è eccelsa, ma in situazioni di emergenza è una vera ancora di salvezza!