whatsapp(s)

Se utilizzate uno smartphone (affermazione retorica), vi sarete sicuramente imbattuti anche voi nell’esigenza di gestire diversi account di messaggistica.

SMS, Messenger, e Whatsapp, sono senz’altro i sistemi di comunicazione più utilizzati. Ma ce ne sono tanti altri, molto diffusi ed utilizzati, che sicuramente conoscete e, probabilmente, utilizzate (Viber e Skype per citarne un paio).

Che sia per lavoro, amicizia, o studio, non è più possibile farne a meno.

Ma cosa succede quando abbiamo l’esigenza di gestire contemporaneamente più canali di comunicazione da smartphone? La risposta può sembrare banale, ma la soluzione pratica avvolte non lo è.
Oggi, infatti, è molto comune possedere più di account nello stesso Social Network, ma non tutte le applicazioni permettono una gestione multi-utente, come fa Google per le proprie.
Non sempre, quindi, è sufficiente districarsi tra numerose applicazioni e gestirne le notifiche.

Cosa succede, ad esempio, se nasce l’esigenza di utilizzare due account di una stessa piattaforma?

Il caso più comune: WhatsApp

La situazione più comune nella quale vi sarete probabilmente imbattuti, è quella di voler gestire due Account di WhatsApp dallo stesso dispositivo Android.
Ad esempio il primo per uso personale ed il secondo per lavoro.  Questo diventa un problema, perché non esistono client alternativi.
Si può dire la stessa cosa di Facebook Messenger ed altri IM.

Cos’è Disa

disa_1

Disa è un app disponibile per Android, presente nel Play Store ed attualmente in fase di Open Beta. Ha lo scopo di aggregare in un unica app diversi sistemi di messaggistica tramite l’installazione di plug-in dedicati, e garantisce il supporto completo ad SMS, messaggi di Facebook, e WhatsApp.
Il team inoltre lavora per rendere compatibili altre piattaforme (in possesso di codice open source), mentre l’applicazione si rileva stabile e graficamente aggiornata al Material Design.

Come aggiungere WhatsApp

Senza perderci in chiacchiere, arriviamo al dunque. Vi mostrerò tramite degli Screenshot quanto sia semplice completare questa operazione in pochi e semplici passi.

Prima però è doveroso fare la seguente premessa:

Whatsapp non è inserito ufficialmente all’interno di Disa, in quanto la stessa WA non ammette l’utilizzo delle proprie API all’interno di servizi di terze parti. Come per WhatsApp Plus, anche per Disa, l’utilizzo di questo plug-in, potrebbe rappresentare un rischio per il vostro account, con la possibilità di essere bannati. Se volete procedere,quindi, fatelo a vostro rischio e pericolo, dopo esservi adeguatamente informati.

Per abilitare WhatsApp, segui i seguenti steps mostrato negli Screenshot:

Una volta terminata la procedura guidata, avrete correttamente verificato il proprio account su Disa.
WhatsApp lo riconoscerà come dispositivo principale, per cui è utile ricordarvi anche che, allo stesso tempo, effettuerà il logout sull’applicazione originale (se non l’aveste già fatto).

In conclusione

Non vi resta quindi che provare Disa per qualche giorno, e scoprire tutte le principali caratteristiche dell’app, come la chat unificata, notifiche personalizzate e backup su Google Drive.
L’applicazione è totalmente gratuita e senza alcuna pubblicità.

Avete già provato Disa, o volete farlo?
Noi vi aspettiamo nei commenti per sentire la vostra opinione a riguardo, o rispondere alle vostre domande.

Links & Download

Disa.im: [ Homepage ] [ Google+ ]

Disa
Disa
Price: Free