SamsungImpronte

Inserendo anch’essa un sensore di impronte digitali, sui suoi top di gamma, Samsung si aspettava di chiudere anche questo divario tra i suoi prodotti, e quelli dell’eterna rivale Apple.

Ma un recente rapporto afferma che i sensori di impronte digitali che vengono utilizzati in smartphone Android, non sono così sicuri, come i sensori utilizzati dal TouchID di Apple.

La ricerca, condotta da Yulong Zhang e Wei Tao, che è stata presentata al congresso 2015 di Las Vegas, ha dimostrato nuovi modi per attaccare un dispositivo Android e rubarne le impronte.

touch-id

Questa minaccia è per ora, confinata ai dispositivi Android, tra cui quelli di Samsung, HTC e Huawei. In particolare, è stato provato su Galaxy S5 e HTC One Max.

I problemi di sicurezza sarebbero ad esempio legati ad alcuni malware che riescono a bypassare il sistema di autenticazione, eludendo anche il sistema di impronte digitali.

Tuttavia, questi problemi non sono presenti sul TouchID di Iphone, che risulta essere decisamente più sicuro, grazie al suo sistema che trasmette dati, relativi all’autenticazione, solamente tramite chiavi criptate.

Secondo quanto riferito, anche se si tratta di un problema decisamente grave, le varie aziende ne sono già a conoscenza, e sono a lavoro per risolverle.