honor 6

Abbiamo visto che in questo periodo Huawei si sta dando molto da fare con smartphone e tablet. Oggi vi mostreremo la recensione dell’Honor 6 Plus, fratello più grande dell’Honor 6 e che, nonostante sia appena uscito su mercato Honor 7, sono due modelli anch’essi usciti solo qualche mese fa nel Nostro mercato.

Come quasi tutti i modelli Cinesi la confezione si presenta molto scarna e priva di cuffiette quindi eviterei di tediarvi con una unboxing che sarebbe priva di significato e partirei con la recensione vera e propria!

 [box]

Materiali, Hardware e Touch&Feel

id404363
Honor appartiene al marchio Huawei anche se viene dalla stessa considerato un marchio a se. Honor 6 Plus è uno smartphone DualSim che permette di inserie una scheda MicroSim ed una NanoSim o, al posto di quest’ultima, una MicroSD di memoria. Si presenta all’aspetto ben fatto, rivestito di materiali di pregio infatti, il fronte ed il retro sono rivestiti da una lastra di simil-vetro racchiusi da un corpo di alluminio sottile che ricopre tre lati, quello superiore, lato destro e sinistro mentre per la parte inferiore, dove vi è la presa Usb-MicroUsb ed il primo microfono per la soppressione dei fruscii, è stata utilizzata la plastica con bordi arrotondati. Il vetro (che è in plastica) di per se non da però grandi sensazioni di robustezza come accade su Samsung Galaxy S6 o Apple iPhone 6 infatti, le due lastre di vetro, sembrano “morbide” al tatto. Anteriormente troviamo poi il sensore di prossimità, capsula auricolare e led di notifica. Lato destro vi sono i due carrelli per le Sim, tasto di accensione/spegnimento e appena sopra, il bilanciere del volume. Nel lato superiore troviamo il Jack Audio e il secondo microfono.
Al posteriore Honor 6 Plus monta due fotocamere da 8MP (che poi vedremo come funzionano nel dettaglio), il doppio flash Led e in basso a sinistra lo speaker che rimane a filo del vetro e quindi, una volta appoggiato lo smartphone su di una superficie piana, il suono sarà quasi completamente assorbito.

Su Honor 6 Plus abbiamo un processore Huawei HiSilicon KIRIN 925 Octa Core composto da quattro Core A15 e quattro Core A7 in grado di sviluppare una potenza notevole anche grazie all’ottimaGPU ARM Mali-T628 MP4 con clock a 600 MHz.
Oltre a questo non mancano 3GB di RAM32GB di memoria interna e un display da 5.5 pollici Full HD, il tutto alimentato da una grandissima batteria da ben 3600mAh.

Ecco tutte le caratteristiche tecniche:

Dimensioni: 75.68 x 150.46 x 7.5 mm
Peso: 165 g
SoC: Huawei HiSilicon KIRIN 925 Octa Core
Processore: 4x 1.8 GHz ARM Cortex-A15, 4x 1.3 GHz ARM Cortex-A7
Processore grafico: ARM Mali-T628 MP4
Memoria RAM: 3 GB
Memoria interna: 16 GB, 32 GB
Schede di memoria: microSD
Display: 5.5 pollici, IPS, 1080 x 1920 pixel
Batteria: 3600 mAh
Sitema operativo: Android 4.4.2 KitKat
Fotocamera: 3264 x 2448 pixel, 1920 x 1080 pixel, 30 fps
Scheda SIM: Micro-SIM, Nano-SIM
Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, Dual band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct, Wi-Fi Display
USB: 2.0, Micro USB
Bluetooth: 4.0
Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS

Il peso è davvero contenuto e si impugna molto bene in mano anche se, essendo un 5,5 pollici, rimane sempre abbastanza grande e difficile da usare con una mano. Il feeling in mano è ottimo anche se abbiamo questa poca “solidità” data dal vetro che sembra essere molto fragile.

[/box]

[box]

Display e Audio

honor-6-plus-product-2
Screenshot_2015_05_29_15_40_39Il display dell’Honor 6 Plus è da 5,5 pollici con tecnologia IPS LCD ed è in grado di accontentare sia chi cerca in uno smartphone un display ampio, sia chi vuole una via di mezzo che non sia troppo ingombrante.

La risoluzione è FHD e permette di arrivare alla densità di ben 401ppi che sono un valore molto alto e che non fanno rimpiangere in alcun modo i pannelli QHD. Il sensore di luminosità lavora molto bene, uno dei migliori in circolazione e non abbiamo problemi nell’utilizzare il touch screen anche con una scrittura molto veloce. Ottimi gli angoli di visuale anche se virano un pò sul grigio una volta inclinato il device.

La ricezione delle due Sim è molto buona tanto da risultare migliore rispetto a quella del Galaxy S6. Purtroppo la qualità audio nella capsula auricolare non è delle migliori in quanto ci sono un pò troppi fruscii anche se con gli auricolari la situazione migliora leggermente.

Anche in viva-voce la qualità non migliora ed in entrambe le situazioni, l’audio è un pò troppo basso tanto da ritrovarsi ad alzare il volume anche se questo è già al massimo. Il posizionamento dello speaker posteriore non è particolarmente furbo ed è facile chiudere la cassa appoggiando il telefono su superficie piatte.

 

[/box]

[box]

Software

huaweihonor6plus01
Il modello di Honor 6 Plus che sto testando è basato su Android 4.4.2 con interfaccia Emotion UI 3.0 che è presente anche su Mate 7G7 e altri recenti prodotti dell’azienda. Si tratta di una personalizzazione interessante e da subito la sensazione è quella di avere tra le mani un device già pronto per Android L e un po’ di Material Design lo si respira già con alcune personalizzazioni interessanti. Non solo graficamente è appagante ma troviamo una serie di layer e sovrapposizioni di elementi tipiche di Android L.
Tutte le appliacazioni e le cartelle si trovano sulle varie home-page in stile Apple e quindi non è presente il Drawer. Vi sono alcuni Widget in 3D che se posizionati nella home-page si muoveranno in base all’angolazione che viene data allo smartphone (ma che trovo graficamente molto poveri). Tenendo premuto quindi il dito sulla home-page si avranno alcune opzioni e si potrà scegliere tra “Sfondi“, “Widget“, “Transizioni” che sono davvero tante e molto belle e “Impostazioni Home” e tra queste, vi è la possibilità di avere una griglia 4×5, 5×4 e 5×5 in stile “Nova Launcher“.
Vi sono molte Gesture interessanti come il doppio tap a schermo spento per risvegliare lo smartphone o, sempre con honor 6 plus in stand-by è possibile scrivere sul display spento una “c” per far si che lo smartphone entri subito nella fotocamera; una “w”per entrare nel meteo; una “e” per entrare nel browser web e tante altre ancora. E’ possibile inoltre fare un doppio click sul bilanciere del volume, sempre con cellulare in stand-by, per scattare subito una foto.
Vi sono anche molti Temi scaricabili sia gratis sia a pagamento che andranno a cambiare sia la grafica delle varie pagine, sia la grafica delle icone/cartelle ed introdurranno nuove animazioni.
E’ ovviamente possibile applicare Launcher di terze parti come Nova come ho fatto io e che vi mostrerò in una foto.
Lato software quindi tutto bene? Non proprio, vi sono alcuni rallentamenti nel caricare le applicazioni o alcuni impuntamenti grafici oltre ad avere alcuni problemi di ricezione delle notifiche di Whatsapp (anche se non so se sia solo il mio modello ad avere questo problema). Comunque, il software è molto bene integrato con il Soc HiSilicon Kirin e tutto si muove con una certa fluidità senza mai dare problemi seri.
Ultimo sguardo al browser Web di serie che non trovo particolarmente buono e che ha difficoltà nella renderizzazione delle pagine, meglio utilizzare Google Chrome che è già precaricato sullo smartphone.

[/box]

[box]

Fotocamera
Huawei-Hnor-6-Plus-in-gold

clicca per ingrandire
clicca per ingrandire

Particolarità principale di questo device sono sicuramente le due fotocamere posteriori da 8MP, chiamate “Symmetrical dual camera technology”, in grado di scattare foto ad una risoluzione massima di 13MP grazie ad un processore ISP dedicato a cui spetta il compito di fondere ed interpolare le immagini.
L’utilizzo di due sensore permette anche una migliore esposizione nelle ore notturne ed una rapida messa a fuoco (0,1s dichiarati). Le due fotocamere hanno una cornice in lega di zinco che permette di mantenere i sensore in parallelo evitando disallineamenti.
Le foto vengono molto bene anche in condizioni di scarsa luminosità.

 [/box]

[box]

Batteria:

5-6plus-batteria
A disposizione dell’Honor 6 abbiamo una batteria integrata da ben 3600mAh. La scocca non si apre ma l’autonomia è veramente ottima in quanto il processore non ha consumi anomali e sono presenti tre modalità che permettono di limitare battery drain. Abbiamo la modalità “normale” che fa andare al “massimo” la CPU; la modalità “intelligente” per prestazioni bilanciate e la modalità “Ultra” che mantiene disponibili solo le funzioni di base di chiama e messagistica e rende il tutto in bianco e nero in stile Samsung. A sera dunque si arriva senza problemi e la ricarica giornaliera si effettua solo quando andiamo a dormire.

 [/box]

[review]