my data manager 0Il traffico dati è diventato indispensabile per l’uso dei moderni smartphones. L’accesso alla rete ha però, a meno che non si fruisca di hotspot gratuiti e wifi casalinghi, un certo costo, imposto nei modi più disparati dai vari gestori telefoni.

Chi ha attivato una promozione dati a consumo sa bene che bisogna porre attenzione nell’amministrarla per non rischiare di sforare oltre le soglie garantite dall’offerta, con conseguente dispendio di denaro e salasso sul credito residuo.

A venire incontro alle esigenze dell’utente, ci pensa My Data Manager, un’applicazione gratuita di 1,03 MB, funzionante sui dispositivi Android a partire dalla v.2.2 e che si prende la briga  di monitorare costantemente al posto vostro il traffico dati, consentendo anche di pianificare una “gestione ragionata” del pacchetto a consumo di cui si dispone.

Una volta scaricato e avviato l’applicativo, la prima cosa che ci verrà chiesto è quella  di impostare i dettagli del piano tariffario riguardanti i collegamenti tramite APN. Esiste anche la spunta su “traffico illimitato”, molto probabilmente aggiunta se si vuole quantificare il volume del traffico in caso si utilizzino delle reti gratuite, ma del tutto inutile se, invece, si usa questo strumento per tenere sotto controllo i consumi a pagamento. E’ possibile selezionare anche il dettaglio temporale, con le scadenze (settimanali/mensili/ecc.) di rinnovo delle offerte sottoscritte.

Espletate tali importanti formalità, potremo iniziare a prendere visione della schermata  e partire ad utilizzareMy Data manager.

My data manager 2 my data manager 5my data manager 3

 

E’ possibile controllare non solo l’andamento dei consumi, ma anche quello delle soglie predefinite, per evitare che non ci si accorga di essere in procinto di sforare il volume consentito.

Si possono inserire fino a tre notifiche diverse, che l’utente potrà gestire come meglio crede. Per poterle impostare basta seguire il seguente percorso, ad applicazione aperta:

Menu -> Settings –> Notification –> Inserire la soglia in MB desiderata

Avere dei grafici a monitorare l’andamento di ogni singola applicazione, inoltre, rende maggiormente l’idea di ciò che “gira” sul nostro dispositivo, facendo apprezzare all’utente il reale dispendio dati che ogni installazione comporta e, qualche volta, lasciando anche sorpresi di scoprire collegamenti attivi che non si immaginava potessero esserci.

Oltre alla connessione APN sotto copertura del proprio gestore, si può attivare anche la funzione roaming dati che avvierà un set di statistiche separato con i contenuti riguardanti tale tipo di accesso.Comodissimo e molto gradevole esteticamente anche il widget messo a disposizione e pensato per tenere sempre sott’occhio l’andamento del consumo globale effettuato a partire dalla data impostata, con tanto di barra per il collegamento in roaming.

In conclusione: My Data manager è un’applicazione ben strutturata, gratuita e molto curata nei dettagli. Uno strumento utile per barcamenarsi con la gestione delle tariffe internet a consumo ed evitare di vedersi prosciugato il credito residuo.