La scena dei malware è una scena che non terminerà mai, su nessun sistema operativo. Quella di Android, con il malware di cui vi parliamo oggi, si incrementa notevolmente di un altro partecipante.

Il malware entra nel nostro dispositivo con l’installazione di una versione “fasula” del noto browser Opera Mini, la quale richiede, rispetto all’applicazione originale, due permessi in più, che prevedono l’invio di sms a numeri internazionali e la possibilità di editare gli sms. Dopo aver accettato i permessi partiranno gli sms a nostra insaputa, e poi verrà effettivamente installato Opera Mini.

[image src=”http://androidspin.com/wp-content/uploads/2012/07/Malware.png” width=”385″ height=”315″ title=”malware_android” lightbox=”yes” align=”center”]

Il malware è stato scoperto da GFI e porta il nome di Trojan.AndroidOS.Generic.A. 

Da ciò che mi riguarda, ho spesso installato software anche scaricato per vie alternative,alcune volte,(chi di noi non l’ha mai fatto), e non mi sono mai ritrovato con il device infettato da malware. Con questo ci tengo a precisare che bisogna fare molta attenzione ai permessi richiesti dall’installazione anche delle più famose applicazioni, e se si è incerti su di essi, iniziare a fare qualche ricerca in rete in merito.

Un saluto dallo staff di AndroidStyleHD.

via