Oggi è stata un importante giornata per Google, infatti proprio poche ore fa ha avuto un importante brevetto che gli permetterà di aggiungere al suo già evolutissimo OS un altra funzione che lo renderà ancora più interessante.

Come tutti sappiamo l’interfaccia multiutente su i computer è presente da alcuni anni mentre sui nostri smartphone non è ancora presente perché difficile da inserire. Ma con l’avvento dell’ultima release di Android cioè la 4.1 Jelly Bean, questo sogno sembra per essere realtà. Infatti con questa nuova versione di Android è possibile un utilizzo multiutente del dispositivo e proprio poche ore fa, grazie ad un nuovo brevetto acquisito da parte di Google, tutto ciò potrebbe essere ancora più personalizzabile e utile.
Infatti oggi si è saputo, grazie ad un ufficio brevetti negli Stati Uniti,  che a Google è stato concesso un nuovo brevetto che permette la registrazione di più utenti e il riconoscimento facciale.
La “conquista” di nuovi brevetti da parte delle varie aziende non è una notizia che di solito crea scalpore e curiosità tra la gente ma l’attribuzione di questo brevetto a Google fa notizia visto che darà una spinta verso l’era multiutente negli smartphone.
Nello specifico, questo brevetto consente al device di riconoscere uno o più utenti, grazie al riconoscimento facciale, per poi accedere allo stesso device con la loro home page e impostazioni personalizzate e da loro impostate.

Questa modalità, che si spera di vedere presto sui nostri smartphone, (se non con JB almeno in una prossima release) si chiama Face Unlock multiutente e soprattutto per i tablet è una novità sorprendente in quanto renderebbe il tablet un normalissimo computer che in base all’utente che vi accede si comporta in modi differenti.. speriamo di vederlo in una prossima versione del robottino verde se non in un prossimo aggiornamento di Jelly Bean che già lo supporterebbe pienamente e che essendo ancora “giovane” potrebbe riceverlo.