Ed eccoci di nuovo per riportare accuse contro big G: stavolta ad accusarla è stata British Telecom, nota anche come BT, per violazione di sei brevetti.

I servizi incriminati di violazione, offerti ovviamente da Google ai proprio utenti sono i seguenti: Maps, Places, Offers, Books, Search, Navigation, Android, Google+,  e Location.

I servizi hanno infranto sei dei brevetti appartenenti a BT, cioè:

 

  • U.S. Patent No. 6,151,309 on a “service provision system for communications networks”;
  • U.S. Patent No. 6,169,515 on a “navigation information system”;
  • U.S. Patent No. 6,397,040 on a “telecommunications apparatus and method”;
  • U.S. Patent No. 6,578,079 on a “communications node for providing network based information service”;
  • U.S. Patent No. 6,650,284 on an “information system”;
  • U.S. Patent No. 6,826,598 on a “storage and retrieval of location based information in a distributed network of data storage devices”.

Per la violazione dei brevetti è stato chiesto da BT un risarcimento monetario, del quale non si conosce ancora l'ammontare. Google per ora non si è pronunciato, ma arriverà ben presto risposta a tale accusa riportata nel tribunale degli Stati Uniti, precisamente in Delaware. 

Restate connessi col nostro blog per ulteriori informazioni. Un saluto da AndroidStyleHD.