Huawei, ha presentato uTraffic,  il nuovo sistema di analisi di traffico di rete che consentirà agli operatori di analizzare il flusso e il traffico di rete per monitorare in tempo reale la qualità delle proprie infrastrutture.

Huawei uTraffic, è in grado di visualizzare le eventuali sovrapposizioni nelle topologie fisiche, la mappatura del sistema informativo geografico (GIS – geographic information system), il traffico di rete, ma può anche individuarne i punti di congestione. Attraverso la raccolta e l’analisi dei dati, uTraffic può prevedere i tassi di utilizzo del traffico e della banda larga da uno a tre mesi, oltre a individuare i potenziali colli di bottiglia. uTraffic supporta anche l’espansione della rete, utilizzando la tecnologia integrata per monitorare il traffico e la qualità con una precisione di 10-6, la più alta nel settore.

Lu Hongju, Presidente Fixed Network OSS & Service Product Line di Huawei ha dichiarato:

La banda larga mobile si è evoluta da sistema globale per le comunicazioni mobili a LTE, mentre la banda larga fissa si è trasformata da tradizionali applicazioni voce a soluzioni internet per video ad alta definizione e applicazioni cloud. Nei prossimi tre anni si prevede che il traffico di rete aumenterà più di dieci volte; gli operatori di telecomunicazioni si trovano, quindi, a dover affrontare la rapida crescita e i cambiamenti dinamici del traffico oltre ad incertezze legate al flusso del traffico. Visualizzare e ottimizzare tutte le dinamiche, migliorando l’efficienza della trasmissione, la qualità del servizio e l’esperienza, rappresentano questioni fondamentali che gli operatori devono risolvere tempestivamente.