Dopo diverso tempo di utilizzo, il nostro unboxing e il nostro focus sulla S-Pen , eccoci qui per la nostra recensione finale delSamsung Galaxy Note, terminale tanto particolare ed unico quanto nessuno degli ultimi smartphone.




Hardware, design e materiali


Lo sappiamo tutti, ed è innegabile: il Galaxy Note è uno smartphone decisamente fuori luogo nelle dimensioni, tanto che molti nemmeno lo definiscono tale. Si tratta infatti dello smartphone con lo schermo più grande sul mercato, con i suoi sgargianti 5.3”. Nonostante tutto però, Galaxy Note è meno scomodo da tenere in mano di quanto pensereste: lo spessore contenuto in soli 9.8 millimentri e gli angoli smussati facilitano molto la presa infatti.I materiali, come ci ha abituato Samsung, non sono tra i più nobili, e la cover sul retro è realizzata con lo stesso tipo di plastica di Galaxy S2, sottile e molto flessibile con delle zigrinature per facilitare la presa. Unica nota di colore nel logo Samsung argentato e in rilievo nella parte bassa e la s-pen che spunta nell’estremità. A fare da cornice ai lati viceversa troviamo una scriscia di metallo che aggiunge una sensazione di qualità ed eleganza al terminale. Davanti troviamo il vetro dello schermo e il tasto home attorniato anch’esso da metallo. in definitiva il design di Galaxy Note non è di certo tra i più fantasiosi, ma riesce comunque a donare una certa eleganza allo smartphone.

Voto design e materiali: 7 1/2

Considerando invece il punto di vista hardware nudo e crudo, Galaxy Note è il meglio di quanto ci possa offrire attualmente il mercato: il processore è lo stesso chip Exynos usato su Galaxy S2 ma ulteriormente potenziato a 1.4ghz, la GPU, anch’essa la medesima di Galaxy S2 è una Mali 400 che assicura prestazioni al top in ogni occasione; la ram è di ben 1gb e ci permette di avere un terminale sempre fluido e reattivo e sono presenti tutti i sensori del caso, accompagnati dal barometro, caratteristica unica tra gli smartphone odierni condivisa solo con Galaxy Nexus, che consente un posizionamento GPS praticamente istantaneo. Troviamo anche la porta microusb dotata sia della funzione MHL per poter utilizzare un adattatore e collegare il telefono alla nostra TV sia della funzione usb host che potete vedere nel nostro focus. 
Insomma, dal lato hardware nessuno smartphone supera Galaxy Note nel complesso.

Anche la fotocamera è in linea con gli smartphone al top al momento, con i suoi 8 megapixel. Le foto sono molto buone così come i video, di cui potete vedere qualche esempio qui:

 

Anche la batteria è al top, e con i suoi 2500mha nonostante i generosi consumi dell’enorme display garantisce una ottima durata, pensate che con un utilizzo medio siamo riusciti a fare 24 ore con una sola carica!  Ovviamente con un utilizzo intenso consumerete più in fretta la batteria, ma per una giornata vi basterà sicuramente una sola carica.

Voto hardware: 9 1/2

 


Display


Il display di Galaxy Note è indubbiamente enorme, il più grande attualmente sul mercato smartphone, se escludiamo i tablet che chiamano come Galaxy Tab 7.7. Inedita quindi la misura di 5.3″; Dell ci aveva già provato con lo Streak ma non era ruscita a sfondare, principalmente perché oltre ad una dimensione più grande non offriva nulla di nuovo. Galaxy Note al contrario, offre un display SuperAMOLED HD dalla altissima risoluzione WXGA 1280×800, la più alta in assoluto di qualsiasi device portatile sul mercato, che in 5.3″ fa una densità di pixel pari a 285, che pur non arrivando alla densità di altri device come Galaxy Nexus, è il miglior display che abbia mai visto, insieme a quello del terminale sopracitato. Rispetto a Galaxy Nexus, il display di Galaxy Note risulta ancora più luminoso, e la densità di pixel leggermente minore viene compensata dalle dimensioni, che per vedere video, foto o anche per giocare e navigare in internet sono semplicemente il meglio che c’è. Inutile dire che grazie al pannello superAMOLED HD i neri sono profondissimi e i colori molto belli e vivi.

Voto Display: 9 1/2



Software


Galaxy Note monta Android 2.3.6 con la famosa interfaccia touchwiz di Samsung. Nonostante Galaxy Note sia stato molto criticato in passato per i precedenti firmware che avevano numerosi lag, con la ultima rom ufficiale (LA4) Samsung si è veramente superata portando le performance di Galaxy Note alle stelle. Ormai qualsiasi rallentamento è solo un vago ricordo, e il terminale è sempre reattivo e veloce. Samsung come al solito aggiunge la sua interfaccia personalizzata Touchwiz a Galaxy Note, ma data la particolarità del terminale aggiunge alcune funzionalità in più: ad esempio le gesture con la S-Pen di cui abbiamo parlato in un precedente focus qui, la possibilità di molte schermate di essere visualizzate con due schermate quando in landscape e S-Planner, che è il calendario/agenda personalizzato da Samsung che troviamo veramente ottimo ed intuitivo, anche se avremmo preferito integrazione maggiore con la S-Pen. Oltre alle app e gesture dedicate a S-Pen, la touchwiz delGalaxy Note differisce da quella stanza in alcuni elementi derivate dalle dimensioni: ad esempio nell’app drawer e nelle homescreen abbiamo invece della classica griglia 4×4 una griglia 5×5 che ci consentono di aggiungere molte icone in più. InoltreSamsung, data la ovvia difficoltà per molti di usare Galaxy Note con una mano sola, in particolare per scrivere o comporre un numero telefonico, ha inserito un interessante espediente: nelle impostazioni infatti possiamo decidere di attivare la scrittura con una mano, e da quel momento la tastiera anzichè occupare tutto lo schermo da sinistra a destra, sarà rimpicciolita e spostata verso un lato a nostra scelta in modo da darci la possibilità di scrivere con una sola mano, e la stessa cosa avverrà con il tastierino telefonico. Inoltre Samsung ha aggiunto alcune nuove gesture senza S-Pen specifiche di Galaxy Note che semplificano e migliorano ancora l’esperienza d’uso. In conclusione, nonostante i primi firmware per Galaxy Note non fossero eccellenti, con gli ultimi aggiornamenti il software è stato migliorato moltissimo con molte funzione dedicate nello specifico all’unicità di questo smartphone.

Voto software: 9

Vi lasciamo infine alle nostre prove video:

 


Video


[v=-_wzAr5mROI]

[v=tTWx-pIfu-g]

 

 


Conclusioni


In conclusione Samsung Galaxy Note è un device a cui non manca nulla, e anzi offre possibilità uniche che nessun altro smartphone attuale può dare. Ha però un’arma a doppio taglio: le sue dimensioni, a seconda dei gusti possono risultare un grosso pregio o un grosso difetto, che lo rendono un terminale o da amare o da odiare.