Samsung dopo aver presentato S6 e S6 Edge, ha da poco presentato a NY i nuovi Top di Gamma che sono il Galaxy Note 5 e S6 Edge+ . Dopo aver visto il Focus sulla fotocamera del Galaxy S6 Edge+, oggi vi proponiamo la sua Recensione.

[box]

MATERIALI, TOUCH&FEEL

s6_preview_2

Come per i precedenti due modelli, Samsung è riuscita a mixare ancora una volta in maniera magistrale i materiali, le forme e le dimensioni del Galaxy S6 Edge+. La qualità costruttiva è impeccabile, i materiali usati rilasciano sia alla vista sia al tatto un senso di solidità e di raffinatezza senza pari (sopratutto nella colorazione Gold del nostro modello in prova).

Come per il fratello S6 Edge, Samsung ha dato un taglio con il passato e con i materiali “poveri” intraprendendo una nuova strada, una strada dettata dal design, da linee pulite e materiali Premium. S6 Edge+ “cresce” rispetto a S6 Edge infatti troviamo un display che passa da 5,1 pollici a ben 5,7 pollici con un pannello anteriore e posteriore in vetro Corning Gorilla Glass 4 abbracciato da un frame in metallo molto solido e bellissimo da vedere in colorazione Gold. Ovviamente lo schermo è caratterizzato da una doppia curvatura sui due lati, con angoli curvi che rendono il device affascinante.

Il Phablet, perchè di questo si tratta, risulta, nonostante le dimensioni importanti dovute dal display, molto maneggevole, sottile e pratico da usare tutti i giorni. Infatti, se la curvatura nel fratello più piccolo S6 Edge risultava un pelo scomoda e scivolosa, nel Galaxy S6 Edge+ aiuta addirittura a mantenere saldo in mano lo smartphone. Tuttavia, grazie all’uso del vetro e del metallo, è sempre meglio maneggiarlo con cura in quanto è sempre pronto a “scivolare” via dalle mani o dalle superfici lisce!

Sicuramente questa qualità costruttiva e questa nuova strada intrapresa da Samsung, paga qualcosa sull’altare della “comodità d’uso quotidiano” ovvero, anche S6 Edge+ perde la batteria estraibile/intercambiabile e lo slot per l’espansione di memoria.

Rimane il fatto che ad oggi, la Serie S6, risulta essere una delle più belle a livello qualitativo di tutto il 2015.

  • Dimensioni: 154.4 x 75.8 x 6.9 mm
  • Peso: 153 g
  • SoC: Samsung Exynos 7 Octa 7420
  • Processore: 4x 2.1 GHz ARM Cortex-A57, 4x 1.5 GHz ARM Cortex-A53, Octa Core
  • GPU: ARM Mali-T760 MP8, Octa Core
  • Memoria RAM: 4 GB
  • Memoria interna: 32 GB, 64 GB
  • Display: 5.7 pollici, Super AMOLED, 1440 x 2560 pixel
  • Batteria: 3000 mAh
  • Sitema operativo: Android 5.1.1 Lollipop
  • Fotocamera: 16 megapixel OIS
  • Scheda SIM: Nano-SIM
  • Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, ac, Dual band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct
  • USB: 2.0, Micro USB
  • Bluetooth: 4.1
  • Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS

 [/box]

[box]

HARDWARE

Galaxy-S6-Edge-Plus-inboxing-video-840x467

Per quanto riguarda l’hardware, molte voci si sono rincorse in questi mesi paventando l’idea che Samsung potesse utilizzare il tanto discusso (ed odiato da molti utenti) Snapdragon 810; altre voci davano per certo l’utilizzo dello Snapdragon 808; altre ancora (più fantasiose a dire il vero) parlavano già dell’adozione dello Snapdragon 820 (che probabilmente uscirà inizio 2016 sui nuovi Top di Gamma).

In realtà Samsung ha reinserito anche su questo S6 Edge+ il potentissimo Exynos 7420 che così bene ha fatto sui fratelli più piccoli. Si tratta di un processore octa-core a 64 bit con 4 core Cortex A-57 da 2,1GHz e 4 core Cortex A-53 da 1,5GHz, costruito con processo produttivo a 14nm in grado di raggiungere prestazioni elevatissime grazie anche all’adozione di 4Gb di RAM e 32GB di memoria integrata.

Anche per S6 Edge+ come per S6 non possiamo dire che il processore scaldi nel vero senso della parola come succede per gli smartphone equipaggiati dallo Snapdragon 810 ma, più probabilmente, il riscaldamento da me provato è dovuto al tipo di materiale utilizzato e cioè il vetro. Infatti, le temperature non raggiungono mai picchi esagerati come su LG G Flex 2 o altri smartphone con Snapdragon 810 ma, il calore lo si percepisce comunque, nella parte posteriore dopo un uso intensivo. Ripeto, la sensazione di calore emanata dallo smartphone è dovuta più al materiale utilizzato che non al processore stesso.

[/box]

[box]

DISPLAY E AUDIO

1439468422_Samsung-Galaxy-S6-edge-Plus-1-600x335

Lo schermo di S6 Edge+ è, come su tutti i Samsung, un Super AMOLED ed è eccezionale! La diagonale è cresciuta fino a 5,7 pollici con risoluzione in QHD quindi, la stessa diagonale del Note 4 e stessa risoluzione ma abbiamo una densità di pixel maggiore su S6 Edge+ con una taratura migliore e una luminosità superiore.

Il display è davvero bello da toccare e da vedere, la luminosità manuale è ottima ed il livello massimo è davvero alto, buono il livello minimo. Il sensore lavora egregiamente ed in modalità automatica funziona perfettamente. Sotto il sole diretto S6 Edge+ cambia in automatico la luminosità per far si che sia sempre visibile il display.

Perfetti gli angoli di visione come ottimi il nero ed il bianco. Egregia la taratura dei colori che non sono troppo saturi e possono essere regolati.

Come già detto, su S6 Edge+ la fa da padrona lo schermo curvo su entrambi i lati e, proprio su questi, troviamo il People Edge e l’App Edge per gestire i contatti preferiti e selezionare le applicazioni preferiti così da averle sempre a portata di mano o meglio dire di dito!

Grazie a People Edge, quando vi arriverà una chiamata da uno dei contatti inseriti in esso, il bordo si illuminerà di un colore predefinito (sempre che lo smartphone sia rivolto verso il basso).

Guardando una foto a tutto schermo ci sono pro e contro: il pro è che si apprezza l’ampiezza del display “senza bordi”, il contro è che la curvatura va a “distorcere” leggermente le foto proprio la sui bordi.

Per quanto riguarda l’audio, posso dire che è ottimo come su S6/S6Edge, sia in capsula che in vivavoce (sempre molto nitida la voce). Lo Speaker principale è posto sul lato inferiore così da sentire sempre in maniera nitida le canzoni, i video ecc… Con gli auricolari l’audio è ottimo anzi, a volte è quasi fastidioso talmente è alto.

[/box]

[box]

 SOFTWARE

id452326_1

Samsung già con S6 aveva introdotto alcune importanti modifiche alla propria interfaccia TouchWiz, alleggerendola, rendendola più fluida e scattante, più “Material Design” ma sopratutto più stabile. Su S6 Edge+ si ritrovano le stesse finezze riportate con S6 oltre ad un “nuovo” Icon Pack.

Ci sono varie personalizzazioni a livello del Launcher, dei Temi, delle transizioni ecc… L’interfaccia è stata curata nei minimi dettagli e, come detto, il Material Design la fa quasi da padrona (anche se ovviamente non è Android Stock!). Muovendo il display si ha un effetto 3D dato dal movimento dello sfondo e delle app/widget.

Il Sistema si basa su Android 5.1.1 Lollipop e, grazie al processore Exynos 7420 ed ai 4Gb di RAM, il tutto si muove fluidamente, in maniera sempre veloce e reattiva anche se ci sono ancora piccolissimi Lag ed impuntamenti del sistema ma che non danno nessun problema nell’uso quotidiano. L’unica pecca è data dalla gestione della memoria RAM come su S6/S6 Edge. Infatti, Nonostante i 4GB di RAM, ve ne sono sempre liberi (anche con “tutte” le app chiuse) circa un 40%. Il problema in questo caso non è solo da ricercarsi in Android ma anche in Samsung in quanto, vi sono altri device del calibro di ASUS ZenFone 2 ZE551ML (qui potete leggere la nostra recensione) che, con lo stesso quantitativo di RAM, non hanno lo stesso tipo di problema.

Tornando al software, molto buono il sensore per le impronte digitali integrato nel tasto Home, sempre molto preciso e, a mio avviso, migliorato rispetto a S6.

Ottima la navigazione internet sia con il browser Samsung sia con Google Chrome.

Ovviamente è presente il MultiTasking; il MultiWindows che permette di dividere in due il display ed utilizzare due applicazioni in contemporanea; il People Edge che permette di registrare fino a 5 contatti preferiti su di uno dei due lati curvi del display e richiamabili tramite uno swipe; l’App Edge che permette di avere le applicazioni preferite reperibile sempre sul bordo tramite uno swipe; la possibilità di vedere le notifiche, con smartphone in stand-by, sul lato curvo semplicemente facendo un doppio swipe ecc…

[/box]

[box] 

FOTOCAMERA

fotocamera-galaxy-s6-edge-plus

Per la fotocamera posteriore, vi rimandiamo al Focus fatto in questi giorni dove potrete trovare delle foto di campione e tutte le info riguardanti la fotocamera. Ricordo che si tratta di una fotocamera da 16MP, velocissima nello scattare e capace di foto sempre nitide in qualsiasi condizione. Presente autofocus, stabilizzazione ottica dell’immagine, HDR ecc… Comparto fotografico da vero Top di Gamma.

Ottima quindi sia la fotocamera posteriore sia la fotocamera anteriore da 5MP. ecco il nostro focus completo Link per il Focus.

Qui trovate le foto in formato originale senza compressione. Link per DropBox

 [/box]

[box]

BATTERIA

device-charging

Arriva la nota dolente! Come per S6, anche per S6 Edge+ abbiamo batteria integrata non estraibile che passa da circa 2600mAh (s6/S6 Edge) a 3000mAh. Diciamo la verità, con uso intenso, non si arriva a sera se non utilizzando il Risparmio energetico Avanzato o facendo almeno una ricarica di 20-30 minuti. Avendo lo smartphone display in QHD, avendo Android che è abbastanza energivoro, avendo svariate applicazione, feature ecc… l’amperaggio è davvero basso e si rischia a volte di non arrivare a sera se non si ricarica durante la giornata! Anche S6 Edge+ ha la ricarica veloce come S6 ma a mio avviso non è ottimizzata come sul fratello più piccolo. Con S6 a circa 40% della batteria, mettendolo in carica per 15minuti, lo ritrovavo con quasi il 70%. Facendo lo stesso con il Plus, dopo 15 minuti di ricarica dal 40% mi ritrovo con neanche il 60%.

Ho quindi trovato insufficienti entrambe le batterie, sia quella di S6 sia quella di S6 Edge+ ma con la migliore ottimizzazione su S6, per quanto riguarda la ricarica veloce.

[/box]

[review]