id309743_1

Ormai sono in molte le Case che integrano nei loro device dei sensori per impronte digitali e, come sempre, c’è chi ci riesce meglio chi meno! Molti hanno il sensore nel tasto Home come Apple con iPhone 5-5S-6, Samsung con S5-S6, Meizu con MX4 Pro-MX5 ecc…; alcuni lo hanno posto nella cover posteriore come Huawei con Mate7-Honor7 o HTC One Max ecc…

Sonavation, azienda americana specializzata in sistemi di sicurezza biometrici, ha trovato una soluzione geniale, avveniristica infatti, grazie ad un nuovo tipo di sensore, la Sonavation è riuscita ad integrare il chip di riconoscimento delle impronte digitali direttamente all’interno di uno dei vari pannelli che compongono il Corning Gorilla Glass.

id449084

Quindi il sensore si trova sotto vari strati di vetro Gorilla Glass che interpretando l’input del dito sulla parte superficiale dello schermo permetterà di sbloccare il device. Ranier Schmitt, Chief Technology Officer della società, ha dichiarato che questo tipo di sensore è in grado di riconoscere le avvallature e i crinali dell’impronta inoltre, questo tipo di sensore, è in grado di riconoscere l’impronta anche con il dito bagnato o leggermente sporco.