Snapdragon-820-AnTuTu

Il colosso Qualcomm, società statunitense che si occupa di ricerca e sviluppo nel campo delle telecomunicazioni senza fili, ha presentato ufficialmente il chipset Snapdragon 820 in un evento tenutosi stamattina presto in Cina, mostrando tutta la potenza del suo nuovo SoC per mezzo di uno smartphone prototipo.

Snapdragon-820-AnTuTu-2

Grazie a questa immagine reperita dal sito Gizmochina, notiamo il raggiungimento dell’incredibile punteggio di 131.648 sulla piattaforma AnTuTu, tenendo in aggiunta conto che tale dispositivo no-brand possedeva caratteristiche tecniche quali 3 GB di RAM, 64 GB di memoria interna e display con risoluzione 2K: nessun processore è riuscito sin’ora a stabilire questa cifra record, difatti quello che le si è avvicinato di più è l’HiSilicon Kirin 950, prodotto dalla celebre Huawei, il quale è arrivato a segnare 95.280 punti (con il Huawei Mate 8) sul medesimo software, numero comunque da non sottovalutare affatto.

Snapdragon-820-AnTuTu-3

Attraverso lo screen sovrastante, possiamo vedere come in realtà l’attuale rivale principale dello Snapdragon 820 si comporta leggermente meglio nelle prestazioni della CPU, sicuramente a causa dei quattro core in più di cui dispone; tuttavia nelle altre “analisi”, GPU soprattutto, il chipset sviluppato da Qualcomm sottomette di molto il Kirin 950 probabilmente per mezzo dell’affiancamento dell’Adreno 530, invero dimostra di essere migliore il doppio nel test 3D.

Dunque, a conti fatti, lo Snapdragon 820 si pone al momento in cima alla classifica dei processori complessivamente più performanti, ma per verificare con mano la sua autorevolezza ci tocca attendere il prossimo anno, ovvero quando sarà montato, stando ai recenti rumors, sotto il cofano dello Xiaomi Mi5 o di altri venturi top-gamma.

VIA


SHARE
Previous articleOUKITEL presenta lo smartphone con super batteria da 10.000 mAh. Codice Sconto
Next articleSconto flash di Natale su GearBest correte!

La mela la uso solo per farci un dolce e la finestra la apro quando fa caldo o c’è aria viziata, mentre con il robottino verde ci convivo dal 2012, anno in cui ho acquistato il mio primo device dotato di sistema operativo Android: da quel giorno è nata una passione che tutt’oggi non si è ancora spenta.
Interessato alla tecnologia in generale con forte propensione al mondo smartphone & tablet (anche e soprattutto di marchi non blasonati), sono sempre alla caccia di news accattivanti e disposto a fornire consigli, informazioni e supporto a chiunque ne abbia bisogno.