Uno dei device più interessanti di questi ultime mesi è il Motorola Razr Maxx, con la sua super batteria da 3300 mAh. Il device commercializzato pochi giorni fa (solo per il mercato Americano) sembra non essere cosi "Maxx". Infatti sono arrivati i primi test di durata che non offrono l'autonomia che ci saremo immaginati, fermandosi a sole 17 ore di lavoro (con solo un ciclo di ricarica).

Come possiamo notare dall'immagine sottostante, il telefono è stato connesso alla rete 4G LTE, che richiede sicuramente molta più energia della nostra 3G, ma quello che ci preoccupa è che il 25% del consumo dell'autonomia è stato causato dalle chiamate. Molto lontano dalle 21.5 ore di conversazione dichiarate.

Da sottolineare che comunque il device ha effettuato solo un ciclo di carica e che tutto sommato paragonato ai "normali device" è un buon risultato. Continuate a seguirci per tutte le altre news riguardanti questo bellissimo terminali, sperando che una versione 3G arrivi anche in Europa.