Maxthon è un browser di nicchia per Windows, poco noto alla cronaca rispetto ad altri browser come Firefox o Chrome ma che riesce comunque a ritagliarsi una discreta fetta di utenti. Maxthon, la compagnia omonima dietro il browser, dichiara infatti di aver raggiunto i 130 milioni di utenti mensili su tutte le piattaforme supportate.

 

 

Recentemente è stato annunciato l’aggiornamento alla versione 2.2 della versione mobile per Android. Questo aggiornamento porta con sé alcune nuove, importanti funzioni: prima fra tutte, l’aggiunta degli add-on che consentono di personalizzare il browser. Attualmente è possibile trovare add-on per catturare screenshot, eseguire il backup dei segnalibri e per monitorare i processi (con funzioni di task killer). Inoltre, viene aggiunto il supporto ai tablet con Honeycomb con una applicazione separata ed espressamente indicata come “per tablet”.

La funzionalità di gestione del backup dei segnalibri permette di effettuare il backup, importare, esportare e ripristinare segnalibri da una scheda SD installata nel telefono/tablet. Tramite l’add-on per catturare screenshot è possibile scattare delle “fotografie” della pagina visualizzata e salvarle su SD, mentre il gestore dei processi permette di terminare i processi in background per migliorare le prestazioni del dispositivo.

L’aggiunta degli add-on apre a molte possibilità per sviluppatori ed utenti, che possono così personalizzare a proprio piacimento il browser per veder meglio soddisfatte le proprie esigenze.