Acronis True Image 2020: il miglior programma di Backup

0
105

Acronis rilascia l’aggiornamento annuale del suo venerabile programma di backup True Image. La versione che abbiamo testato è “True Image 2020”.

Rispetto alla versione precedente, Acronis ha chiesto più di 100 modifiche. Ci sono state più che altro correzioni e modifiche, ma aggiunte solo alcune tra i quali, le notifiche sulla barra delle applicazioni e la doppia protezione, sia locale che in cloud, un migliore rilevamento dei malware, schermate di registrazione più user-friendly.

acronis true image

Analizzando alcune funzioni, personalmente la doppia protezione è quella che trovo più interessante, poiché risolve (anche se parzialmente) una delle tante richieste su molti programmi di backup: la mancanza di una multi-destinazione (locale, in cloud, device rimovibile…). Il software True Image fornisce il Cloud come destinazione secondaria, il che è ottimo se si desidera utilizzare il servizio basato sull’ abbonamento, ma per il resto non è di grande aiuto.

Il programma esegue backup di partizioni, intere unità e file e lo farà con il controllo delle versioni, in modo incrementale (tutti i backup post-iniziali contengono solo le modifiche dall’ultimo backup), in modo differenziato (tutti i backup post-iniziali includono ciascuno tutte le modifiche dal backup iniziale ) e come evento unico.

È possibile mettere a punto quali versioni vengono conservate, come vengono salvati i backup più vecchi e altro ancora. Ovviamente c’è la pianificazione, oltre a comandi pre e post backup, notifiche e-mail, esclusioni di file, impostazioni di convalida e suddivisione del backup, limitazione delle prestazioni di backup per sistemi più lenti e praticamente ogni altra opzione di sempre incluso in un programma di backup.

acronis true image tools

Altra caratteristica interessante riguarda la sicurezza: una crittografia AES a 256 bit, verifica dei file della catena a blocchi tramite Acronis Notary e firme elettroniche con Asign dell’azienda. Le ultime due funzionalità sono disponibili, però, solo con la versione Premium. La versione standard include Active Protection, che protegge dai ransomware, cioè dalla crittografia dei dati.

C’è anche un’utilità di pulizia che cancella la history e cancella in modo sicuro lo spazio libero sul tuo disco. Aggiungete a ciò la possibilità di creare una partizione di ripristino e Try & Decide, che è qualcosa di simile alla creazione di un punto di ripristino prima di installare un nuovo software, che consente di tornare facilmente allo stato di pre-installazione. True Image supporta il ripristino su hardware diverso (ripristino bare metal), sebbene in genere questo rappresenti un problema di gran lunga inferiore con la più solida funzionalità e infrastruttura dei driver di Windows 10.

Interfaccia e User Experience 

La GUI di True Image è abbastanza funzionale, ma c’è sempre da migliorare. Anche dopo diversi mesi che lo utilizziamo, afferro ancora la parte sbagliata della barra di scorrimento, poiché le maniglie sono chiare e lo sfondo scuro: l’opposto di come dovrebbe essere di regola. Nel complesso, una interfaccia molto moderna e funzionale.

Prezzi e abbonamenti

La versione standard di True Image è una licenza perpetua senza cloud storage per 47,99€. La versione avanzata 39,99€ l’anno. È un vero abbonamento in quanto tutto tranne la funzionalità di ripristino cesserà dopo l’anno in cui hai pagato.

La versione Premium da € 79,99 utilizza lo stesso modello di abbonamento di Advanced, ma include la funzionalità blockchain e la firma elettronica. Le licenze aggiuntive per i posti sono scontate e il programma è disponibile anche per Mac.

ACQUISTA DA QUESTO LINK 

 

Conclusioni

Un ottimo programma. Se hai già un piano di abbonamento, True Image 2020 porta buone novità. Certo, non ci sono grandissime novità rispetto alla versione precedente e ,sicuramente, farai fatica a capire un aumento di 50.

Per quelli che attualmente non usano True Image sarà probabilmente il programma di backup più veloce, più potente e affidabile del pianeta. Se lavori con dati sensibili, la protezione attiva potrebbe essere un grande vantaggio.

Personalmente, uso True Image ormai da alcuni anni e credo sia il miglior software di backup attualmente in circolazione.