Come eliminare gli errori di posizionamento utilizzando ECAD/MCAD

0
998

A volte può capitare di dover ricontrollare anche più volte un progetto di un PCB perché un componente di tipo elettrico era in conflitto con una caratteristica meccanica, se non si nota questo tipo di inconveniente si possono incontrare molti e soprattutto spiacevoli problemi nel momento in cui è necessario installare il circuito stampato nel sistema definitivo.

Ora la collaborativa ECAD/MCAD con progettazione PCB permette di semplificare e velocizzare il processo evitando così di dover fare un lungo lavoro di verifica del posizionamento dei componenti tramite sistemi di controllo e la creazione di prototipi.

Per la fortuna di molti progettisti esistono strumentazioni che permettono di posizionar ei componenti controllandone la compatibilità meccanica direttamente nella fase di layout; opzione che permette un enorme risparmio sotto il punto di vista del tempo e della mole lavorativa.

Si possono riscontrare dei problemi nel lavorare con dei vincoli meccanici poiché i normali strumenti di layout PCB non permettono la visualizzazione 3D ma bensì in 2,5D quindi verrà considerata una sola altezza anche se essa può corrispondere solamente ad una parte di esso.

Le normali operazioni di controllo del posizionamento e la realizzazione di prototipi sono processi lenti e dispendiosi.

Le nuove esigenze riguardanti l’internet of things e le applicazioni a livello aerospaziale e nel settore delle comunicazioni richiedono progetti sempre più piccoli e di densità maggiori, requisiti che il CAD 2,5D non è in grado di soddisfare.

Altri aspetti negativi di questi metodi ormai obsoleti (per fortuna) sono la lunghezza dei tempi estremamente maggiore; infatti i cicli di progettazione moderna sono decisamente più rapidi e dai costi inferiori. Ultimamente grazie alle nuove tecnologie i budget per le revisioni sono diminuiti drasticamente rendendo sconveniente anche dal punto di vista economico l’utilizzo del CAD 2D.

Il vantaggio più grande è la possibilità di poter osservare tutte le forme e le caratteristiche meccaniche che si stanno progettando in quel momento nello stesso ambiente 3D dove si effettua il layout rendendo così più veloci le modifiche al progetto riguardanti il posizionamento evitando così di dover aspettare le correzioni di altre persone. E grazie al 3D tutto ciò è ora possibile.

Per verificare la posizione i nuovi strumenti di progettazione di PCB utilizzano una serie di funzioni come la possibilità di creare oggetti con corpo 3D sia a mano che con metodi automatici ed è possibile anche utilizzare modelli STEP e trasmettere i dati con i sistemi MCAD.

Con queste nuove conoscenze ora hai le capacità per importare i dati MCAD con la possibilità di visualizzare i componenti in 3D valutando la posizione facendo che non ci siano contrasti tra ECAD e MCAD anzi, facendoli collaborare.

Il miglior mezzo per usufruire al massimo di tutte queste comodità e servizi è sicuramente Altium Designer poiché permette una visualizzazione completa e dettagliata del layout verificando in qualsiasi momento il posizionamento dei componenti e con la sicurezza che essi si trovano nel posto giusto evitando così spiacevoli sorprese e permettendomi di compiere i miei progetti nel minor tempo possibile.