Facebook: altolà ai visitatori indiscreti! Privacy efficace con pochi clic

0
412

Facebook tiene alla nostra riservatezza, e lo fa mettendo a disposizione dei suoi appassionati utenti opzioni utili e interessanti da scoprire! Con questo post che scrivo voglio cogliere l’occasione per ricordarvi alcune funzionalità insite nel celebre social network, che promettono di assicurare massima riservatezza dei contenuti che pubblichiamo sulla “bacheca”: in gergo la piazza virtuale di Facebook in cui hanno incontro tutti gli utenti, che vi partecipano con la pubblicazione di foto, video o pensieri istantanei.

Il social di Mark Zuckerberg imposta il discorso “privacy” come una importante tutela delle persone che fanno uso della piattaforma, nata come un virtuale album di fotografie – da cui prende il nome in inglese – che permette di collegare contatti di tutto il mondo. Sfogliando il “libro delle facce”, gli utenti hanno possibilità di incontrare i vecchi e nuovi amici, dai compagni di classe di scuola ai colleghi dell’attuale azienda di lavoro; è stata questa la caratteristica che ha reso geniale la piattaforma social!

Ma proprio perché su Facebook non mettiamo solo la nostra faccia, ma contenuti che sono espressione delle nostre preferenze e stati d’animo, l’azienda di Palo Alto ha previsto di mettere a disposizione una lista di operazioni semplici da seguire per farci vivere la nostra esperienza social con più tranquillità.

Per prima cosa occorre accedere alla piattaforma social con le proprie credenziali. A quel punto puntate il vostro sguardo in altro a destra verso l’ultima freccina direzionata verso il basso: cliccandoci su si aprirà una tendina. Dovete quindi raggiungere con il cursore l’ultima voce delle “impostazioni”. Accederete così, subito, alla pagina delle “impostazioni generali dell’account”.

Facebook
La finestra delle impostazioni “privacy” su Facebook

Come è possibile notare sulla grafica dimostrativa, le impostazioni sono divise in due aree: la prima è dedicata alle restrizioni di visibilità che applichiamo sulle attività pubblicate in bacheca, dunque è una privacy che agisce su ogni tipo di comunicazione da noi promossa sul social. La seconda area, invece, permette di scegliere se essere più o meno visibili agli altri con la nostra identità e informazioni.

La privacy sui contenuti – 1° area

Cliccando sul tasto “modifica” in direzione della domanda “chi può vedere i tuoi post futuri?” è possibile determinare il pubblico a cui saranno visibili i post che pubblichiamo. Finchè non interveniamo su questa opzione, i post saranno visibili a tutti indistintamente, mentre modificandola possiamo decidere se pubblicare condividendo con gli amici, con determinati gruppi oppure, in ultimo, è possibile selezionare le persone che vogliamo escludere dal pubblico in grado di vedere le nostre pubblicazioni.

Nella seconda possibilità di intervento sulla privacy dei contenuti, espresso dal comando “controlla i post in cui sei taggato”, è possibile risalire ai post in cui compare il “tag” del nostro nome e scegliere quali di questi non vogliamo che compaiano sul nostro “diario”.

L’ultimo campo di intervento sulla privacy ha effetto retroattivo sui post già pubblicati: l’opzione ci da la possibilità di modificare il range di persone che possono vedere i post da noi pubblicati, restringendo il campo di visibilità da “amici degli amici” ad “amici” o “solo io”.

La privacy sulla reperibilità degli utenti – 2° area

La seconda sezione fornisce un servizio di tutela della privacy che rispetta la volontà di ogni utente di essere reperibile o meno da parte di terzi e assicura loro riservatezza sulle relazioni di amicizia strette.

Alla domanda “chi può inviarti richieste di amicizia?” possiamo scegliere se limitare questa possibilità ai soli “amici degli amici” oppure, lasciando invariato, permettiamo di essere trovabili da tutti.

Un altro quesito chiede chi può visitare la nostra lista di amici, e noi possiamo decidere se e a chi mostrare i nostri contatti. In questo spazio possiamo scegliere se mostrare i nostri amici a “tutti”, agli “amici”, oppure solo a noi stessi cliccando sull’opzione “solo io”. In questo modo chi verrà a farci visita nel profilo, potrà visualizzare solo gli amici in comune che condivide con noi.

Le ultime opzioni di gestione privacy, infine, ci permettono di decidere se il nostro profilo Facebook può o meno essere reperibile da terzi attraverso l’indirizzo email che abbiamo fornito in fase di iscrizione, ma anche attraverso altri riferimenti come il nostro numero di telefono e possiamo intervenire se vogliamo o meno essere trovabili attraverso i motori di ricerca.