Il CEO di Huawei cita Apple come modello di riferimento per la privacy

Il CEO di Huawei canta ancora una volta le lodi di Apple, sostenendo che Apple è il suo modello di riferimento quando si tratta di proteggere i dati degli utenti.

0
135

Il CEO di Huawei canta ancora una volta le lodi di Apple, sostenendo che Apple è il suo modello di riferimento quando si tratta di proteggere i dati degli utenti!

Ren Zhengfei, fondatore e CEO di Huawei, ancora una volta loda le pratiche commerciali di Apple, questa volta affermando che Apple ha l’idea giusta quando si tratta di proteggere la privacy degli utenti.

Questa non è la prima volta che Zhengfei ha elogiato Apple, e ha anche pubblicamente difeso Apple nella guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, anche se la sua azienda soffre di una blacklist americana.

“I dati sono di proprietà dei nostri clienti, non di noi. Le compagnie telefoniche devono tenere traccia di ogni utente, altrimenti non è possibile effettuare chiamate telefoniche. È dovere di una compagnia telefonica di tenere traccia dei dati degli utenti. Noi, come fornitori di apparecchiature, non tracciamo alcun dato”, ha detto Zhengfei.

“Non faremo mai una cosa del genere. Se l’avessi fatto anche solo una volta, gli Stati Uniti avrebbero le prove per diffonderle in tutto il mondo. A quel punto i 170 paesi e regioni in cui attualmente operiamo smetterebbero di acquistare i nostri prodotti e la nostra azienda crollerebbe”.

Huawei sta attualmente esaminando una perdita di entrate di 30 miliardi di dollari per quest’anno, in gran parte a causa del divieto commerciale degli Stati Uniti, lasciando loro un utile netto di 8 miliardi di dollari. Zhengfei ha espresso il suo scetticismo nei confronti delle azioni dell’amministrazione Trump.

Via: AppleInsider