[RECENSIONE] Aukey Mohawk il drone adatto a tutti!!

0
53
http://amzn.to/2mD3lV7

Salve a tutti ragazzi,

E’ da moltissimo tempo che sul nostro blog volevamo portare un drone, finalmente aukey dato la possibilità di provarlo per voi, e in quest’articolo lo andremo ad analizzare per bene, ma basta con le chiacchiare e andiamo ai fatti!

Dimensioni

Cominciamo a parlare di dimensioni, il Mohwk è un drone fondamentalmente di medie dimensioni, infatti misura :

Interasse motore-motore 17×17 cm;

Diagonale motore-motore 24 cm;

Per un peso complessivo comprensivo di batteria di c.a 100 gr

Contenuto della confezione:

Le immancabili istruzioni (in italiano);

Drone con le eliche già montate;

Radiocomando (necessita di 4 batterie AA non incluse in confezione);

Un set di eliche di ricambio;

Un giravite per montare le eliche;

In fine una batteria lipo (ossia ai polimeri di litio) da 3.7v 1s da 780 mha(1s sta per numero di celle della batteria) con il suo caricabatteria usb.

Materiali e prova:

Il Mowhak risulta costruito con molta cura nei dettagli, tutto in plastica nera lucida, tranne sotto le braccia dei motori dove troviamo della plastica trasparente, nella quale vi si trovano dei led di diverso colore ossia rossi e dietro e verdi avanti, in modo da garantire la visibilità drone, oltre ad essere utili per far capire il suo orientamento. Il radiocomando è costruito con la stessa plastica del drone, presenta uno schermo retroilluminato dove potremmo vedere l’indicazione dei trim, livello di carica delle batterie del radiocomando, e il livello di intensità del segnale. Il drone da me in prova è in mode 2, ossia alzando e abbassando il stick sinistro controlleremo il gas del nostro quadricottero , invece muovendo verso destra o sinistra il medesimo  stick , lo faremo girare su se stesso. Lo stick destro se lo muoviamo verso l’alto o verso il  basso, decideremo se far avanzare o meno il drone. Allo stesso modo se muoviamo il medesimo stick verso destra o verso sinistra il drone si muoverà

nella direzione in cui muoviamo lo stick. Sul radiocomando sono presenti diversi trim ( quei tasti piccoli vicino gli stick) essi servono per correggere, una volta in volo con il drone, eventuali tendenze del drone ad avanzare nelle varie direzioni o a girare su se stesso. In oltre abbiamo la possibilità di attivare l’headless mode, modalità nella quale ,anche avendo il muso del drone che punta verso di noi, i comandi non risulteranno invertiti, quindi se dovessimo decidere di farlo avanzare il drone al posto di avvicinarsi a noi ,si allontanerà. Nella modalità headless è possibile anche attivare il “one key to return” (a patto che non vi siate mossi dalla posizione di decollo)attivata questa modalità il drone tornerà automaticamente verso di voi, molto utile per recuperare il drone se è molto lontano e non si riesce a capire il suo orientamento. Mediante la pressione dello stick destro invece è possibile far fare delle capriole al drone, una volta premuto lo stick, sentirete dei bip, ora dovete muovere lo stick nella direzione in cui volete che il drone faccia la capriola. Il volo con questo drone è molto tranquillo adatto ai principianti che vogliono imparare a pilotare un drone, infatti risulta molto stabile e prevedibile nei movimenti. Naturalmente essendo relativamente piccolo, se volate all’esterno, il vento  sarà vostro nemico ma  con una leggera brezza si riesce comunque a volare tranquillamente. Appena vi arriverà a casa, se deciderete di acquistarlo, basterà mettere le batterie nel telecomando, caricare la batteria del drone e poi siete pronti a volare.

Autonomia

L’autonomia di volo di questo drone è indicativamente di 6 minuti di volo.

Conclusioni

Il mohawk in definitiva ,posso dire che mi ha convinto, è un drone adatto chi non vuole spendere troppo (c.a 50€ su amazon) e allo stesso tempo vuole addentrarsi in questo nuovo e splendido mondo. Per maggiori informazioni o se volete acquistarlo vi lascio il link di amazon : http://amzn.to/2mD3lV7

Spero che l’articolo vi sia piaciuto, e se cosi è stato vi invito gentilmente a condividerlo.

Non resta che darvi appuntamento alla prossima prova! Ciao a tutti!!