Sistemi antifurto WiFi, ecco come proteggersi!

0
119

Non tutti hanno la fortuna di lavorare vicino casa propria. Questo sarebbe un bene a livello di costi e sicurezza perché vivere accanto al proprio ufficio personale sarebbe un vantaggio in quando si avrebbe il modo di tenere sotto controllo il proprio ambiente di lavoro anche negli orari di svago, durante la notte o durante le ferie.

Sarebbe senza dubbio un sistema seppur non affidabile al 100%, molto comodo anche se sicuramente ci saranno dei momenti della giornata in cui ci troviamo lontani sia dal nostro ufficio che dalla nostra abitazione, in questo caso bisognerebbe attrezzarsi per non correre il rischio di eventuali disagi.

Oggi, subire un furto è davvero molto spiacevole. Lo sarebbe soprattutto se quel furto riguardasse il nostro ambiente di lavoro.

La sola idea di trovarsi sotto sopra un’intera scrivania, scartoffie, documenti in disordine, sarebbe davvero un duro colpo per molti di noi.

Immaginare di dover rimettere in ordine per numero, per anno i documenti di una vita, sarebbe soltanto una perdita di tempo. Nella speranza che poi non vengano rubati anche oggetti di valore come pc e altro.

Infatti circa l’80% degli allarmi in Italia viene installato in abitazioni che hanno già subito un furto, ma per non intercorre in uno spiacevole evento vi consigliamo sempre di installare un sistema di videosorveglianza prima che questo accada.

In commercio, esistono molte aziende che si occupano di salvaguardare la nostra sicurezza, internet è pieno di siti che vendono prodotti per antintrusione,

I vari siti offrono innumerevoli prodotti che vi permetteranno di proteggere un luogo di lavoro, ma anche la vostra abitazione o altro. In fondo sappiamo tutti bene che oggi è molto importante tutelarsi nel miglior modo possibile!

C’è un’ampia gamma di prodotti che vanno da kit completi per ufficio, casa, magazzino, negozio, centraline, sensori perimetrali per interno / esterno, sensori di movimento interno / esterno, sensori urto / vibrazioni / vetri, sensori per fumo, sensori gas, tapparelle e allagamento, sirene da interno e da esterno, telecomandi, inserito chiavi, applicazioni smartphone, domotica e molto altro.

Nell’articolo di oggi vogliamo rivolgere l’attenzione verso i sistemi antifurto WiFi.

Allarme wifi sembra essere l’ideale per proteggere la propria abitazione perché le telecamere e i sensori si collegano in maniera rapida e sicura senza necessità di opere murarie, creazione di canaline e tracce in cui posizionare i fili. Un sistema vantaggioso anche per l’installazione di sensori o contatti magnetici che essendo posizionati su porte e finestre, la soluzione senza fili risulta una scelta ottimale.

Per molti, non esperti del settore la scelta di dispositivi WiFi potrebbe essere un azzardo, ma vogliamo tranquillizzarvi perché vi ricordiamo che esistono sensori che impediscono il sabotaggio, i cosiddetti sistemi anti-jamming, che comunicano anche su più frequenze. Inoltre, tutti i sensori, le telecamere e le centraline dispongono di una protezione antistrappo che rivelano le possibili aperture e manomissioni.

I sistemi di allarme si differenziano da quelli comunemente in commercio per la loro facilità di gestione, possono essere programmati ed utilizzati via sms, via telefono oppure direttamente da app Iphone, Android e WindowsPhone..

I sistemi Wireless sono alimentati tramite batterie a lunga durata, che garantiscono fino a 2 anni di autonomia.
Altri dispositivi come telecamere di videosorveglianza e sensori, possono essere alimentati addirittura tramite pannello fotovoltaico integrato.

I sistemi antifurto WiFi in caso di intrusione con antifurto inserito filmano le immagini e le inviano direttamente sul tuo cellulare via mms e/o via email e registrano anche sulla scheda di memoria SD estraibile.
In qualsiasi momento ci si può collegare alla telecamera tramite PC, smartphone e qualsiasi cellulare con browser per vedere ed ascoltare in tempo reale cosa sta accadendo.

I sistemi proposti da oltre alle comuni funzioni di parzializzazione giorno e notte, sono già preimpostati con due parzializzazioni (Fuori Casa / In Casa). Attivando l’impianto con il tasto Fuori Casa: si attivano tutti i sensori e i componenti dell’impianto. Attivando l’impianto con il tasto In Casa, anche detto Programma notte: si attivano solo i sensori esterni e perimetrali. Questa funzione si utilizza di notte in modo che si è liberi di muoversi all’interno della casa. Includono anche l’ indicazione vocale guidata in italiano, vi offra una gestione remota completa tramite invio di messaggi di testo SMS che comunicherà telefonicamente all’utente quale sensore ha fatto scattare l’allarme (attivazione, disattivazione, far cessare la sirena, ecc), la funzione ascolto ambientale per ascoltare i suoni provenienti dai locali protetti, la funzione contatto le forze dell’ordine con un messaggio preregistrato con i dati del proprietario di casa e tante altre funzioni a seconda del sistema che desidererete installare.